28 maggio 2008

Pfizer Viagra

Tra i contatti del mio blog (questo blog) ho trovato un visitatore strano, anzi due. Ieri qualcuno delle Fiat ha letto il mio post sull'Ape Cayenne ed oggi ho trovato un visita da parte della Pzifer, la famosa società produttrice del Viagra.

Sarà perché scrivo cazzate? (cazzate.. viagra..)

27 maggio 2008

Controlli nella notte (che culo!)

CIVITANOVA - I carabinieri non abbassano mai la guardia nell’ambito dell’attività rivolta a scongiurare le stragi del sabato sera e a garantire un corretto andamento della viabilità sul territorio.

Proprio in questa ottica di azioni preventive, i militari della Compagnia di Civitanova - guidata dal capitano Domenico Candelli - hanno attuato, durante la notte tra sabato e domenica - una fitta rete di posti di controllo lungo le strade della costa maceratese.

Un’azione evidentemente mirata a tenere sotto controllo coloro che raggiungono i locali del divertimento e coloro che ne tornano quando ormai sono le prime luci dell’alba.

Sei pattuglie del nucleo radiomobile e delle stazioni di Civitanova Marche, Civitanova Alta, Montecosaro e Recanati hanno presidiato le uscite delle discoteche e dei locali notturni di Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati inducendo i giovani che avevano assunto alcool a desistere dalla guida. Un’attività che - come è di tutta evidenza - mira a scongiurare il verificarsi di incidenti stradali piuttosto che a reprime le violazioni del codice della strada.

I controlli sulle strade hanno tuttavia consentito di sanzionare cinque giovani, di cui tre stranieri, che guidavano in stato di ebrezza alcoolica e, due, senza patente di guida o con patente sospesa.

Tassi alcoolemici compresi fra 0,8 e 1,3 g/l ai giovani che guidavano i mezzi, mentre sono di origine sudamericana e francese i ragazzi che conducevano le loro auto nonostante fossero rispettivamente senza patente e con patente sospesa per quattro mesi.

Tutti sono stati deferiti in stato di libertà alla magistratura di Macerata che procederà nei loro confronti sulla base di quanto previsto dalla legge.

Nel corso dei controlli sono stati impiegati, in tutto, 12 militari appartenenti alle stazioni sopra indicate tutte rientranti nella competenza della Compagnia dei carabinieri di Civitanova.

26 maggio 2008

Mi stanno aspettando?

Una cara amica mi ha preceduto di una decina di giorni ed ha visitato Amsterdam prima di me. Le avevo chiesto di prepararmi il territorio e dire in giro che tra breve saremmo arrivati...

dice che ci stanno aspettando!

Compleanno Greta

Sabato sera grande compleanno di Greta, una mia collega di lavoro. Cena al ristorante Enzo, a Civitanova Marche, e dopocena al Babaloo, la più bella discoteca del centro Italia. Non vado quasi mai in discoteca e soprattutto non al Babaloo di sabato sera ma devo dire che a parte tutti i ragazzini nel resto della discoteca, il privée non era affatto male. Pieno zeppo di belle ragazze, per il 90% pagate dalla direzione, più ovviamente quelle che erano con noi per il compleanno.

E' stata soprattutto una prova generale per la mini vacanza del prossimo fine settimana. Eravamo in 5 degli 8 che ci troveremo ad Amsterdam domenica prossima e dalla seratona che abbiamo fatto, posso dire che, se non ci arrestano ci divertiremo un casino. La squadra è affiatata e possiamo fare grossi risultati. Magari vinciamo gli europei!





Erano secoli che non tornavo a casa da una discoteca con gli occhiali da sole e per la prima volta ero terrorizzato dal poter incontrare qualche pattuglia di polizia o carabinieri. Non avevo bevuto tanto, o almeno ero tranquillamente sobrio, ma questi riescono a trovare l'alcool anche quando non c'è. Meglio non averli incontrati.




22 maggio 2008

Compleanno Ric

Ieri sera, 21 maggio, abbiamo festeggiato il compleanno (11) di mio nipote Riccardo. Nonni, genitori e lo zio preferito, zio Simone!

Se non fosse juventino sarebbe un bambino splendido.



20 maggio 2008

Iperimbranati

Domani compie gli anni mio nipote e sabato avevo visto diverse cose da comprare, un telo da mare di Spiderman, ma era troppo economico, una chitarra da diversi prezzi, ma è un regalo un po particolare, poi dovrebbe imparare a suonarla e non so se ne ha voglia, ed infine un televisore lcd da 7 pollici, piccolino ma un po troppo costoso con i suoi 89 euro.

Per esclusione era rimasto solo il televisore in più avevo un buono da 6 che mi avrebbe fatto spendere solo 83 euro e poi togliersi il pensiero e fare pure bella figura non ha prezzo!


Fatto sta che questa sera mi reco all'Iper e vado al reparto elettronica a prendere il televisore. Faccio un giro per il reparto e vedo che c'erano anche altri modelli meno costosi ma ugualmente belli così chiamo il commesso e me faccio prendere uno simile ma con 69 euro invece di 89. Già ero rientrato di 20 euro e questa sera in discoteca era come se ci andassi gratis (non so nemmeno quanto si paga al Lola di Martedì da quanto tempo è passato dal'ultima volta che si sono stato).

Mi prende una scatola da sotto la vetrina, mi accompagna alla cassa, pago ma prima di andare a casa faccio un giro all'interno e vedo un lcd portatile un po più piccolo (5 pollici invece di 7) che costa solo 49 euro. Ca..o, questo era perfetto! Peccato che non l'ho visto prima.


Arrivo a casa che sono quasi le 20, decido di vedere come funziona e quanto si vedesse bene, così apro la scatola ma... cavolo... non c'è! Ci sono tutti gli accessori ma non c'è il tv. Porca puttana!!!

Mi armo di santa pazienza, pensando a mille insulti da poter elargire ai dementi del supermercato e ritorno a vedere se me lo danno o se devo chiamare un avvocato. Cerco di entrare al reparto ma uno del personale mi dice che devo andare all'accoglienza. NO!!! C'è quello con cui volevo litigare la volta scorsa per via del cellulare e c'era anche la fila.

Quando è il mio turno, sfodero tutta la mia pazienza, metto da parte il sarcasmo e gli dico: "si sono dimenticati il televisore" ma quando questo non capendo mi chiede di ripetere, non ce la faccio a trattenermi e gli rispondo: "non so come funziona, mi aiuta?"
Apre la scatola e non trovandolo mi dice: "ma quà non c'è" ed io: "questo è quello che mi hanno venduto".

Dopo giri di telefonate, minuti interminabili e corsa dello stesso al piano superiore si realizza che la scatola era del tv esposto e quindi il problema era risolto ma a quel punto, più per ripicca che per altro gli dico: "rivoglio i soldi, non me ne importa niente del televisore, lo vado a prendere da un'altra parte". Avrei voluto aggiungere: "brutti handikappati che non siete altro" ma mi sono trattenuto.


Domani devo perdere altro tempo e gasolio per andare a cercare da un'altra parte, all'ora di pranzo e se non trovo niente prendere l'asciugamano e fare la figura dello zio cattivo e povero oppure tornare all'Iper e prendere quello o forse quello da 49. Speriamo lo abbiano anche da Comet o da Trony...

18 maggio 2008

Libro per l'estate

Da una frase citata in un programma radiofonico (forse: La bellezza cambierà il mondo) ho conosciuto uno dei grandi classici della letteratura russa (ammetto la mia ignoranza) ed ero intenzionato a comprarlo, giusto per avere qualche cosa da fare durante la lunga estate che si sta per aprire, quando non sarò a giocare a beachvolley, oppure in canoa, oppure a fare il bagno, oppure a disturbare delle ragazze, oppure a prendere il sole, oppure a mangiare. Insomma, nei pochissimi ritagli di tempo.

Ma cribbio, con 755 pagine ci arrivo all'estate 2010!

Ieri mattina all'Iper, passando davanti ai libri, ho deciso di dare uno sguardo (anche perché c'era un pezzo di gnocca che ne stava scegliendo uno) e visto che era quasi gratis ed il titolo interessante ho preso "Il vecchio ed il mare" di Ernest Emigway.

Poche pagine, pochi soldi, parlerà credo di mare... è il mio libro!


17 maggio 2008

Lorena Cultraro

Oggi pomeriggio a Niscemi (Caltanissetta) si sono svolti i funerali di Lorena Cultraro, la ragazzina quattordicenne uccisa da tre minorenni di 15, 16 e 17 anni qualche giorno fa.

Un fatto avvenuto così distante ma che sento, per una serie di motivi, come se fosse accaduto ad una persona cara. Ormai sentir parlare di omicidi, stragi e calamità è la routine quotidiana ma questo fatto mi ha colpito particolarmente.


Prima è stata spogliata ed io suoi vestiti, con il cellulare, portati fuori e bruciati, poi è stata massacrata con calci, schiaffi e pugni prima di essere strozzata con un cavo da antenna e gettata in un pozzo. Il corpo della quattordicenne era pieno di lividi ed il volto tumefatto era quasi irriconoscibile: il padre, l’ha potuta riconoscere, come lui stesso ha spiegato, s
olo per le meches ai capelli che si era fatta da poco.

La cosa che più mi fa incazzare è pensare che tra poco tempo, come avviene sempre in questa merda di Italia, questi assassini, per un indulto, per uno sconto di pena, per una stronzata qualsiasi saranno di nuovo liberi o comunque potranno iniziare ad uscire dal carcere come accaduto alla famosa Erika che insieme al fidanzato Omar uccisero la mamma di lei ed il fratellino, oppure quelle ragazze che uccisero Suor Maria Laura Mainetti che possono già uscire o Pietro Maso che uccise i genitori per l'eredità fotografato fuori da carcere. Ma in che cazzo di paese viviamo?

La povera Lorena sicuramente non avrà giustizia.

Non ho ancora detto il motivo per cui ho sentito particolarmente questo vicenda: la bella Lorena era uguale, identica e poteva benissimo essere scambiata per gemella di una mia (ex) grandissima amica.


15 maggio 2008

Webcam Civitanova

Da qualche giorno ho scoperto una webcam puntata sul lungomare nord di Civitanova Marche, il MIO lungomare.

Guar
dare quelle immagini al tramonto è veramente bello e mi ricorda quei lunghi pomeriggi al mare, quando rimango finché il sole non sparisce oppure quando, terminato il lavoro, mi precipito per fare un giro in canoa e pagaio finché non fa buio (vedi immagini seguenti).

E' il momento più bello della giornata: poca gente, tanto silenzio, nessuno che rompe le palle, i profumi dei ristoranti, la gente che esce dopo aver cenato si mescola con quella che torna a casa. Dalle 19 alle 21 è una favola!